Si attenua temporaneamente il regime azzorriano che da molti giorni sta interessando la nostra Penisola e molte nazioni del Vecchio Continente.

Ad interrompere il lungo periodo siccitoso che attanaglia alcune regioni italiane ci penserà una vasta depressione che entrerà in azione sull'Europa occidentale.

Questa figura di maltempo sarà la protagonista indiscussa del tempo in Europa durante la settimana, soprattutto nella sua seconda parte.

La prima mappa, valida per le ore centrali di mercoledì 22 marzo, ci mostra l'ingresso del vortice depressionario sull'Europa occidentale. Il ventaglio di correnti meridionali che interesserà l'Italia centro-settentrionale determinerà l'innesco di piogge sparse e rovesci segnatamente sulle zone montuose, ma senza disdegnare pianure e coste del nord e del Tirreno. Sulle Alpi torneranno nevicate anche abbondanti sopra i 1400-1600 metri, soprattutto sull'arco alpino centro-occidentale.

Il restante centro e il meridione non avranno fenomeni degni di nota e le correnti calde in risalita dal nord Africa manterranno i termometri su valori alquanto miti e gradevoli, specie al sud.

Volgendo lo sguardo oltre, tra giovedì sera e venerdì mattina lo stampo maggiormente ciclonico delle correnti meridionali originerà un peggioramento abbastanza marcato del tempo sul nord-ovest (seconda mappa).

Oltre ai rovesci più o meno intensi, arriveranno abbondanti nevicate sulle Alpi al di sopra dei 1400-1500 metri. Qualche rovescio interesserà anche parte della Sardegna e l'alta Toscana, mentre il resto d'Italia si crogiolerà sotto un clima asciutto, largamente soleggiato e molto mite, specie al meridione.

 

Dopo una breve pausa che interverrà tra il pomeriggio-sera di venerdì e la notte su sabato, un nuovo peggioramento si farà notare al nord e su gran parte del centro nella giornata di sabato 25 marzo (terza mappa).

Qualche piovasco bagnerà anche la Sardegna e la Sicilia occidentale, mentre il resto d'Italia avrà un tempo asciutto, molto mite e largamente soleggiato.

Passato quest'ultimo corpo nuvoloso, il flusso meridionale dovrebbe cessare e si potrebbe aprire un periodo dominato nuovamente dall'alta pressione. Di questo punto se ne occuperà però la rubrica Fantameteo.

Per il momento, ecco la tendenza del tempo fino alla giornata di lunedì 27 marzo.

Martedì 21 marzo: nubi sparse su tutta la Penisola, belle schiarite al centro e al sud, qualche pioggia al nord, molto mite.

Mercoledì 22 e giovedì 23 marzo: piogge sparse e rovesci al nord, Sardegna nord-occidentale e alta Toscana, fenomeni meno presenti sull'Emilia Romagna. Neve sopra i 1400-1600 metri sulle Alpi. Altrove tempo asciutto, molto mite e in larga parte soleggiato.

Venerdì 24 marzo: inizialmente perturbato con rovesci sul nord-ovest, neve sopra i 1400-1500 metri, tendenza a miglioramento in giornata. Su tutte le altre regioni tempo asciutto, mite e in larga parte soleggiato.

Sabato 25 marzo: nuovo peggioramento al centro-nord e sulla Sardegna con piogge e neve sulle Alpi, altrove belle schiarite in un contesto asciutto e molto mite.

Domenica 26 e lunedì 27 marzo generale miglioramento a parte qualche fenomeno al sud, lieve calo delle temperature.

Se metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook riceverai i nostri aggiornamenti meteo direttamente sulla tua bacheca di Facebook e potrai interagire con tutti gli altri nostri fan: https://www.facebook.com/MeteoLive 

 


 Torna alle notizie

Guarda Meteolive in versione COMPLETA