Frammenti di un settembre "diverso"; un vero e proprio ritorno al passato dopo innumerevoli anni in cui il primo mese dell'autunno meteorologico si comportava (in tutto e per tutto) come un proseguimento estivo.

La saccatura fredda prevista per il prossimo week-end lascerà il segno e farà progredire la stagione autunnale ad un ritmo quasi insolito per questi ultimi anni.

La prima mappa mostra la previsione per domenica 17 settembre secondo il MODELLO CANADESE.

Residue condizioni di caldo interesseranno le regioni meridionali; al nord e al centro andranno in scena condizioni di diffusa instabilità che potrebbero sfociare in vero e proprio maltempo, con temporali e rovesci intensi.

Sulle Alpi tornerà la neve a quote decisamente interessanti per la stagione e le temperature tenderanno a calare specie sotto eventuali rovesci.

Il MODELLO EUROPEO propende anch'esso per un fine settimana instabile al nord e al cento, ma con toni decisamente meno spinti rispetto al collega canadese. Andranno comunque in scena rovesci e temporali specie sulle regioni settentrionali e la Toscana, ma maggiormente alternati a pause asciutte.

Al meridione insisterà ancora il caldo, che sarà spazzato via da correnti settentrionali fredde nella giornata di lunedì 18 settembre.

Se metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook riceverai i nostri aggiornamenti meteo direttamente sulla tua bacheca di Facebook e potrai interagire con tutti gli altri nostri fan: https://www.facebook.com/MeteoLive 

 


 Torna alle notizie

Guarda Meteolive in versione COMPLETA