13 settembre 2017 - 15:19

Meteo a 15 giorni: clamorose sorprese?

Un settembre quantomeno anomalo quello che stiamo vivendo, non tanto per la sua dinamicità, quanto per le configurazioni bariche che si stanno realizzando, peraltro assimilabili a quelle vissute nel settembre del 2008 e all'inizio di ottobre di quell'anno.

Affondi artici e anticicloni che puntano addirittura la Scandinavia a settembre sulle mappe del tempo non si vedono certo tutti i giorni. Naturalmente da questi schemi barici non può arrivare pioggia per tutti, addirittura ci sono temporanei riflessi caldi, come sta per avvenire sul meridione, ma alla fine l'aria fresca arriva e contribuisce ad abbassare la temperatura del mare, che ha raggiunto valori davvero troppo alti durante l'estate.

Ritroveremo questa circolazione fresca anche all'inizio del periodo di trattazione della nostra rubrica, cioè giovedì 21 settembre, sia pure ormai legata ad un vortice in fase di indebolimento.

La notizia del giorno è però quanto potrebbe succedere subito dopo, uno schema barico che il modello americano sta rilanciando ad intermittenza in maniera più o meno velata da qualche giorno: cioè una rientro in grande stile di questo vortice nell'area mediterranea alimentato nuovamente da aria fredda proveniente dal bordo nord-orientale dell'anticiclone, estesosi nel frattempo dalle Isole Britanniche sino alla Scandinavia, cosa che solitamente (e fra l'altro sempre più raramente) avviene in pieno inverno, non certo a settembre.

Di conseguenza entro il fine settimana 23-24 settembre potrebbero tornare precipitazioni sulla Penisola, specie al nord e al centro, condite da un nuovo calo delle temperature; fra l'altro l'anticiclone in quella posizione presenta un punto debole proprio al centro, laddove entro martedì 26 settembre potrebbero inserirsi le saccature atlantiche, rinnovando l'instabilità sino alla fine del mese.

Naturalmente se tutto quanto esposto andasse in porto finalmente un mese potrebbe concludersi con valori termici medi prossimi o leggermente inferiori alle medie, dopo tanti, troppi mesi vissuti più caldi del normale.

SINTESI PREVISIONALE DA GIOVEDI 21 a GIOVEDI 28 SETTEMBRE
giovedì 21 settembre: ancora un po' di nuvolaglia e qualche rovescio sul medio Adriatico e sul meridione, in un contesto variabile, bel tempo sulle altre regioni ma ancora ventilato e gradevole.

venerdì 22 settembre: giornata tranquilla e soleggiata.

sabato 23-domenica 24 settembre: possibile rientro di aria fresca in quota e nuova situazione di tempo instabile tra nord e centro con piogge e rovesci temporaleschi, al sud generalmente asciutto. Temperature in calo tra nord e centro.

lunedì 25 settembre: ancora tempo instabile al nord e su Toscana, Umbria, Marche, alto Lazio con rovesci sparsi ed anche qualche nevicata sulle cime alpine. Tempo migliore sulle restanti zone. Temperature invariate.

martedì 26 settembre: moderata instabilità con fenomeni possibili su zone interne e montuose nel pomeriggio e sul mare durante le ore notturne e all'alba.

mercoledì 27 settembre-giovedì 28 settembre: tempo inizialmente migliore ma con tendenza a nuovo possibile peggioramento a partire dal nord entro giovedì.  Da verificare ovviamente.

 


 Torna alle notizie

Guarda Meteolive in versione COMPLETA