Devastazione e vittime in Florida a causa del passaggio dell'uragano Irma. Ora il ciclone tropicale ha abbandonato gli States.

La furia dell' uragano Irma si è finalmente placata dopo aver macinato migliaia di chilometri mantenendo quasi sempre intensità massima. Dopo aver attraversato l'intero mar dei Caraibi provocando vittime e devastazione pressocchè totale, con venti ad oltre 300 km/h, alla fine il ciclone tropicale si è abbattuto anche in Florida e su Miami tra domenica e lunedi arrecando danni enormi a causa dei venti tempestosi e dello "storm surge", ovvero il fenomeno che provoca l'innalzamento del livello del mare con conseguenti vastissime inondazioni.

Ora il ciclone ha abbandonato gli USA ma la scia di distruzione lasciata dietro di se è davvero terrificante. Sono 22 le vittime confermate in Florida, mentre nel mar dei Caraibi (dalle piccole alle grandi Antille) le vittime sono 38. Dunque in totale 60 persone hanno perso la vita a seguito di questo devastante fenomeno naturale.

Ripristinata la corrente per 2.3 milioni di persone in Florida, mentre altre 4,4 milioni sono ancora al buio. Potrebbero volerci almeno 10 giorni per far tornare la situazione alla normalità in Florida.

 Torna alle notizie

Guarda Meteolive in versione COMPLETA